October 20, 2021
Read Time:4 Minute, 0 Second

Se stai pensando di visitare Kanyakumari, ti do 5 motivi per cui dovresti certamente prendere in considerazione il viaggio.

Kanyakumari La punta dell’India, precedentemente noto come Capo Comorin, è considerato il punto più meridionale dell’India continentale. Si trova alla confluenza dell’Oceano Indiano, del Mar Arabico e del Golfo del Bengala. Kanyakumari è stata per secoli un grande centro per l’arte e la religione. Era governato dai Chola, dai Cheras, dai Pandya e dai Nayaks. Kanyakumari è una popolare destinazione turistica molto gettonata dagli indiani

Kanyakumari La punta dell'India

1: Alba e tramonto

Kanyakumari La punta dell'India

In questo luogo puoi assistere sia all’alba che al tramonto sul mare. E’ particolarmente popolare per questo spettacolo della natura. Nelle serate di luna piena, si possono vedere il sorgere della luna e il tramonto del sole allo stesso tempo. È un avvistamento raro ma bellissimo! Quando ci sono stato era Febbraio e sfortunatamente alba e tramonto sono sempre stati nuvolosi, quindi nessuna foto mozzafiato.

2: Tempio Kanyakumari

Tempio Kanyakumari

Il luogo più antico di Kanyakumari è il tempio dedicato alla dea Kumari. Il tempio è abbastanza piccolo per gli standard dell’India meridionale e sono sicuro che una volta giunto qui ne avrai già visti a decine, devo comunque consigliarti la visita! , se non altro per immergerti tra la folla di devoti in febbrile contemplazione. Gli uomini devono entrare a dorso nudo,

Devi Kanya Kumari è la dea Parvati nella forma di una ragazzina adolescente. Si crede che la dea abbia la facoltà di rimuove la rigidità della mente. Il tempio di Kanyakumari è uno dei 52 Shakti Peethams. Narra la leggenda che la giovane Kanya, non riuscendo a sposare il mitico Shiva, decise piuttosto di rimanere vergine (kumari in lingua tamil) e di ritirasi in questo luogo ameno. La sabbia attorno al tempio è sacra come lo è l’acqua del Gange. I pellegrini la raccolgono in piccoli sacchetti per portarla a casa.

3: Mahatma Gandhi Memorial

Mahatma Gandhi Memorial

Questo modesto e curioso edificio in riva al mare, è una sorta di piccolo Pantheon, Il Mahatma Gandhi ha visitato Kanyakumari due volte da vivo nella sua vita, nell’anno 1925 e poi nel 1937. Dopo la sua scomparsa nel 1948, le sue ceneri furono disposte in 12 diverse urne in modo da trasferirle in diverse parti del paese. Una di queste urne è stata portata a Kanyakumari. Proprio sul luogo dove vennero esposte le ceneri del Mahatma Gandhi prima di essere affidate alle acque dell’oceano sorge questo tempietto, Una curiosità: Ha un’apertura che è stata costruita in modo tale che ogni 2 ottobre, l’anniversario della nascita del Mahatma Gandhi, i raggi del sole cadono esattamente nel punto in cui le ceneri erano state esposte nel 1948.

Gli orari di apertura del Gandhi Memorial sono dalle 7:00 alle 19:00.

Non è prevista alcuna quota di ingresso si paga solo il deposito delle scarpe. Le calzature non sono consentite all’interno del memoriale si entra scalzi come in un tempio.

4: Il memoriale di Vivekananda

Si trova a poche centinaia di metri dalla riva e lo si può raggiungere utilizzando il servizio battelli. Sono molto frequenti ma sempre stracarichi. Il memoriale è stato costruito nel 1970 in onore di Swami Vivekananda .Si dice abbia raggiunto l’illuminazione qui, su queste rocce. Di fianco, su un atro ” isolotto ” si erge l’imponente statua di Thiruvalluvar. La statua è stata posta sul suo piedistallo il 19 ottobre 1999. L’alta scultura in pietra è alta 41 metri e rappresenta appunto il poeta e filosofo tamil Tiruvalluvar, autore del Thirukkural.

 Il servizio di traghetti per Vivekananda Rock Memorial effettua una fermata alla statua di Valluvar.

5: Il villaggio dei pescatori

Ultimo ma per i miei gusti ( quello di allontanarmi dai luoghi più popolari ) non ultimo è fare una passeggiata nel villaggio dei pescatori.

Ai tanti turisti indiani non interessa questa zona, così risulta davvero tranquilla e rilassante. Sono i luoghi che piacciono a me , dove il contatto con la realtà del luogo ed i suoi abitanti è più autentico.

Da Kap Comorin ( Kanyakumari La punta dell’India ) guardando il mare vai a sinistra, la prima spiaggi che incontri è Vavaturai Beach, ( le spiagge in India non sono pulitissime ) prosegui costeggiando il mare. Arriverai, dopo una spiaggetta e l’altra, dopo innumerevoli barche colorate alla chiesa di Our Lady of Ransom Shrine. Costruita in stile gotico con il suo colore bianco perla e l’oceano sullo sfondo è uno spettacolo. La chiesa ha 12 torri, ognuna rappresentante uno dei 12 apostoli. Merita davvero una visita, comunque non fermarti qui, goditi la passeggiata , non avere fretta, percorri vicoli e stradine. Sarai rapito dalla tranquillità e serenità di questa zona della cittadina.

Kanyakumari La punta dell’India

Dove Mangiare

Sulla via principale ci sono vari ristoranti, anche lo street food non manca , sopratutto la sera. devi assolutamente assaggiare i chilli bajji

Autore del Post

Luciano

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: