December 9, 2021
Read Time:1 Minute, 51 Second

Sei a Delhi: Prima parte / Seconda parte / Terza parte

Visitare Delhi, luoghi da non perdere e come muoversi nella megalopoli indiana.

Delhi ha 21.753.487 abitanti in una stima del 2011, stima, quindi molti di più, calcolando i non censiti. ha una rete di metro con 6 linee, in continua espansione e trasporti di superficie che vanno dal bus al rickshaw. Ci sono 4 stazioni importanti e molte altre minori da dove partano i treni per tutta l’India. Nei mesi invernali privi di piogge e vento, la qualità dell’aria è spesso pessima.

Cosa vedere :

Connaught Place : Principale area commerciale di Nuova Delhi.  i lavori di costruzione iniziarono nel 1929 e furono completati nel 1933. È un gigantesca struttura circolare bianco avorio,in origine, oggi un po’ meno bianca causa smog, prende il nome dal primo duca di Connaught, in seguito ribattezzata, il cerchio interno è stato chiamato Rajiv Chowk e il cerchio esterno è stato chiamato Indira Chowk). Si trovano negozi dei maggiori marchi internazionali, banche, bar e ristoranti e un mercato sotterraneo. La stazione metro di riferimento è Rajiv Chowk.

Sri Bangla Sahib Gurudwara : Tempio sikh aperto a tutti, un viaggio nella cultura sikh, entrate e gironzolate, visitate le cucine, sedetevi e rilassatevi. Deposito scarpe efficentissimo e foulard per coprirsi il capo disponibile all’ingresso. Spettacolare al tramonto, facilmente raggiungibile utilizzando la metro, stazione di riferimento LIC Shivaji Stadium Station

Agrasen ki baoli :Anche se non ci sono documenti storici  per dimostrare chi ha costruito Agrasen ki Baoli, si ritiene che sia stato originariamente costruito dal leggendario re Agrasen ,  l’architettura attuale suggerisce che è stato ricostruita nel 14 ° secolo . Il Baoli è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:30.:

Porta dell’India : arco di trionfo alto 42 metti commemora i 70.000 soldati indiani che persero la vita combattendo per l’esercito britannico durante la prima guerra mondiale.La fiamma eterna brucia giorno e notte sotto l’arco per ricordare i soldati che hanno perso la vita nella guerra indo-pakistana del dicembre 1971. Da qui con una bella passeggiata si può tranquillamente raggiungere il parlamento. Stazione metro di riferimento: Pragati Maidan

Seconda parte Terza parte

Autore del Post

Luciano

Previous post Jodhpur
Next post Delhi : seconda parte
error: