December 9, 2021
Read Time:2 Minute, 19 Second

Mathura e Vrindavan sono due città poco distanti da Agra, mentre quest’ultima è molto famosa per il Taj mahal, Mathura e Vrindavan lo sono per krishna

Krishna nacque il 20 luglio del 3227 avanti Cristo, ottavo figlio di Vasudeva e Devaki. Kamsa, sovrano di Mathura, Per motivi che non vi sto a raccontare crebbe nei boschi di Gokula, nel distretto di Vrindavan, amato e accudito dai pastori, dalle loro figlie e dalle loro mogli.

Mathura

Mathura è una caotica e vivace città indiana, poco interessata dal turismo di massa mantiene un’atmosfera molto autentica. È davvero piacevole camminare per le stradine piene di vita che portano ai Gath. Si perché anche qui ci sono i gath non sul Gange come a Benares ma sullo Yamuna

I Gath

Passateci un pochino di tempo, osservate i pellegrini, assistete alla puja, fate attenzione, in alcuni luoghi è necessario togliere le scarpe, poi con una barca raggiungete la sponda opposta. Camminate fino al tempio, godendovi l’autenticità del villaggio, la vita che quasi senza curarsi di voi scorre lenta, con ritmi di altri tempi.

Sri Krishna Janmbhoomi è un tempio circodato da alte mura, quasi una fortezza, nel luogo esatto dove la tradizione ritiene sia nato Krishna. Non è possibile entrare con zaini e tanto meno telefoni e macchine fotografiche: all’interno è  vietatissimo scattare fotografie, potete depositarli alla destra dell’ ingresso.

Interessante notare la presenza di una moschea proprio appiccicata alle mura del tempio la Shahi-Eidgah Mosque, costruita da Aurangzeb nel 1669,l’imperatore Moghul. Questo ci ricorda quanto sia fragile la convivenza tra queste due religioni.

Pernottare a Mathura non è semplice, le sistemazioni sono prevalentemente per pellegrini e a volte il livello è davvero basso, io vi consiglio MAATU SHREE GUEST HOUSE, posizione ottima e stanza pulita, acqua calda se richiesta in secchio.

Vrindavan

Vrindavan nota anche come Brindaban, è poco distante da Mathura, 11 km circa. È uno dei luoghi più sacri del Vaishnavismo e dove, secondo l’ induismo , Lord Krishna ha trascorso la maggior parte dei suoi giorni d’infanzia. Molto frequentata dalla comunità Hari Krishna, interessante il Sri Sri Krishna Balram Temple (ISKCON)

Attenzione agli occhiali,non teneteli in testa, le scimmie che vivono numerose in città, hanno imparato a rubarli, come fanno peraltro con borse e cibo.

Vrindavan è anche conosciuta come la “città delle vedove” a causa del gran numero di vedove che si trasferiscono nella città dm Ci sono circa 15.000 a 20.000 vedove. Le vedove provengono dagli stati del Bengala Occidentale, Assam e Odisha.

Queste città sono anche, per non farsi mancare niente, i luoghi migliori per festeggiare Holi ( febbraio marzo) con Nadgaon e Barsana ma ne parlo qui

Autore del Post

Luciano

Previous post Vado in India?
Next post Holi Festival
error: