December 9, 2021
Read Time:6 Minute, 5 Second

L’ india sarà sempre un’avventura ma alcuni suggerimenti potranno rendere il tuo viaggio più interessante ed evitarti situazioni spiacevoli. una piccola lista con 10

Stabilire il costo e contrattare

uno dei primi consigli per vivere l’Indiaè quello di stabilire il prezzo prima , quando hai bisogno di un rickshaw , di un taxi , di una notte in guesthouse,di un thali al ristorante o stai semplicemente acquistando un souvenir , insomma quando stai spendendo il tuo denaro , accordati prima sul prezzo se non chiaramente esposto, eviterai inutili e spiacevoli discussioni è una buona idea avere le iddee chiare e sapere già quanto sei disposto a pagare per qualcosa prima di iniziare a contrattare.

Siate rispettosi

L’india ha un patrimonio culturale immenso , forti e profonde tradizioni religiose radicate da millenni che condizionano le abitudini della vita quotidiana. Togliersi le scarpe prima di entrare in un tempio è spesso obbligatorio e segnalato , fallo anche per entrare in una casa , in un negozio ,non farlo è un comportamento molto maleducato e segno di disprezzo verso chi ti invita, qualunque sia la sua religione.

Evita di toccare con i piedi altre persone se dovesse accidentalmente capitare è cortesia chiedere scusa,al contrario i piedi degli anziani e dei maestri si toccano con le mani o con la fronte, in segno di grande rispetto. Mangia con la mano destra (la sinistra è per i servizi igienici),quindi impura. Da evitare ( per le donne ) abiti troppo succinti sopra il ginocchio e con le spalle scoperte. Le fotografie sono un bel ricordo , non mancheranno certo occasioni per fare scatti memorabili , gli indiani generalmente sono ben disposti verso i fotografi comunque chiedi sempre prima di scattare molto spesso la risposta sarà il dondolio del capo accompagnato da un sorriso , in caso contrario rispetto rispetto rispetto

Tappi per le orecchie

Viaggiando in India vi accorgerete presto che gli indiani hanno il dono del saper dormire ovunque e comunque , non necessariamente in luoghi silenziosi. Non appena salgono su un treno o un bus si addormentano.Le città sono molto rumorose e può capitare di avere la stanza proprio sulla strada , se non avete il dono indiano sappiate che il silenzio in India è cosa rara premunitevi quindi ( tappi per le orecchie )

Non tutto in una volta, prendetevi tempo

L’india è grande , ha montagne bellissime , città ricche di storia e cultura, parchi nazionali vastissimi , spiagge incontaminate , spiagge affollatissime , monumenti famosissimi e ricchi di fascino.E’ molto difficile programmare cosa vedere e cosa no , difficile decidere come spendere il proprio tempo , quali e quanti luoghi dal richiamo irresistibile visitare.Si corre spesso il rischio di “ correre troppo”. La scelta è dettata dai gusti personali , dal tempo a disposizione e dal periodo scelto , una cosa è certa datevi tempo e se non visiterete tutto al primo viaggio … meglio dovrete ritornarci

Cibo di strada, snack pranzi e cene

Il cibo è parte fondamentale di un viaggio, non privatevi assolutamente della ricchezza e della varietà della cucina indiana, in particolare dello street food, i sapori sono particolarmente originali, chi non ama le spezie e il cibo piccante probabilmente non ingrasserà , troverà comunque tra le tante specialità qualcosa di commestibile, qualche precauzione è necessaria, assicuratevi per esempio se possibile di vedere che il cibo venga preparato al momento e che gli ingredienti siano freschi.

Le cucine sono molto spesso a vista, questo vi permetterà di avere una visione completa delle vostre pietanze, prediligete le bancarelle più frequentati dalla clientela locale semplicemente perché hanno più smercio e di conseguenza prodotti sempre freschi, i molti clienti sono sinonimo di buona cucina , anche agli indiani i cibi avariati fanno male e non frequenterebbero un chiosco poco raccomandato. Se non provate le numerose specialità dello street food ( masala dosa , pav bhaji , samosas e cha chaat , ecc ,ecc ) , vi perdete una bella parte del piacere di viaggiare in India

Sicurezza

L’India, che accoglie circa 6,5 milioni di turisti all’anno, è una destinazione relativamente sicura se si sanno rispettare le regole del paese e se si mette in pratica un po’ di buon senso valido per qualsiasi viaggio. Il tasso di microcriminalità è molto basso considerata la popolazione. Potenzialmente più facile incorrere in raggirati nei luoghi più turistici, intorno alle stazioni dei treni o degli autobus , bizzarri soggetti cercano di accalappiare clienti per gli hotel o i negozi con le scuse più fantasiose , con il solo scopo di ricevere poi delle provvigioni. Attiva una SIM indiana in modo da poter effettuare chiamate in caso di emergenza.

Carta igiene o anche no

Gli indiani utilizzano la loro mano sinistra e una brocca di acqua o un tubo flessibile invece della carta igienica. A parte le destinazioni turistiche, non aspettatevi di trovare la carta in toilette , molto spesso solo un buco nel pavimentato del bagno. Abituarsi ad usare il getto o il secchio non è una cosa negativa, non dovrai mai preoccuparti di portare la carta igienica con te nel caso che “ la maledizione di montezuma “ ti sorprenda in viaggio. Si sa che anche chi mangia solo nei ristoranti più occidentali e non lascia che una sola goccia di acqua del rubinetto si avvicini alla bocca o allo spazzolino può passare qualche giorno NO.

Feste e festicciole

Il calendario indù è ricco di feste. programmare il vostro viaggio in virtù di una rinomata festa indiana ( holi ,kumbh mela , ecc ). è un’idea e un ottimo modo per immergervi nella cultura indiana. Tuttavia così non fosse non preoccupatevi ci sono innumerevoli festeggiamenti locali più piccoli che si svolgono durante tutto l’arco dell’anno e in tutto il paese. Comunque è buona cosa quando si sente un tamburo, seguirne il suono scoprirete probabilmente una sfilata di elefanti decorati e persone vestite come divinità ed una folla variopinta e festante , anche fosse “ solo “ un matrimonio.

Il mio spazio la mia privacy

In coda , in Metro, in Stazione ,preparatevi ad essere costantemente spinti , se non spinti pressati , se lasciate troppo spazio davanti a voi mentre siete in fila sarete sicuramente sollecitati ad occuparlo o verrete superati.In piedi su un treno della metro? non pensate nemmeno di essere in grado di spostare un braccio . esistono però carrozze rosa e molto spesso agli sportelli o alle entrate dei templi code rosa dedicate alle donne. Lo spazio personale è un lusso che molti indiani non possono permettersi.

Camminare nell’anonimato in India è molto improbabile ovunque andiate le persone vi salutano, vorranno chiacchierate e fare qualche fotografia con voi . Qual è il tuo lavoro e quanto prendi di stipendio? Sei sposato? hai figli? e se non ne hai perché? Qual è la tua religione? Queste domande sono perfettamente normali in una conversazione educata tra sconosciuti , sono domande che non sembrano assolutamente invadenti, rispondere è cortesia inventarvi alcune bugie per comodità può essere strategia.

Pronti a tutto

L’India è uno dei luoghi più magici, bizzarri, pazzi, frenetici, imprevedibili e sensazionali della terra. Non sai mai cosa succederà , non sai mai in che fantasioso modo ti sorprenderà, non sai mai in che bizzarro modo riuscirà a sconvolgere i tuoi programmi , se vuoi vivere un’ avventura l’India è uno dei posti più interessanti per farlo , certo ci vuole spirito di adattamento e una sincera voglia di conoscere questa terra , una terra e un popolo che saprà sicuramente donarti tanto. Dell’India non si resta indifferenti , questo e sicuro.

Autore del Post

Luciano

Previous post India e le divinità
Next post Pochi consigli per visitare un tempio in india senza problemi
error: